Tritacarne Refrigerato

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Per limitare la proliferazione dei batteri e dei microorganismi sulla carne appena macina, i migliori supermercati e le macellerie all’avanguardia hanno scelto di adottare l’uso del tritacarne refrigerato per non interrompere la catena del freddo.

Fra tutte le soluzioni disponibili per l’igiene assoluta della carne lavorata, la migliore si è rivelata quella dell’abbattimento della temperatura durante le operazioni, che si ottiene con l’impiego di macchine di altissima qualità e all’avanguardia, in base alle normative vigenti CE. Vieni a visitare i miglior tritacarne.

Prezzi top sui migliori tritacarne refrigerati: Artex, Minerva, AMB e Bizerba. Possibilità di acquistare anche via Amazon per il massimo della garanzia e della velocità di consegna.

Tritacarne refrigerato Artex

La linea offerta da Artex per i tritacarne refrigerati parte dal principio delle dimensioni ridotte, che permettono di collocare la macchina persino sul banco di lavoro, per il massimo della praticità e ridurre i tempi di lavorazione.

Il cliente trova soddisfacente poter mantenere un sotto controllo visivo le operazioni, perché si sente tutelato sulla qualità del prodotto.

La robustezza della costruzione, unita al materiale di primissima qualità, acciaio inox lo rendono un prodotto molto appetibile. Dal punto di vista dell’operatore, la robustezza delle componenti si sposa a perfezione con la semplicità di smontaggio di tutte le parti a contatto con la carne, per la pulizia e la risoluzione dei piccoli problemi che si possono manifestare durante la lavorazione.

Tutte le operazioni di smontaggio e rimontaggio sono semplificate ed assolutamente sicure, permettendo al macellaio di mantenere in perfette condizioni le lame e tutta la componentistica con uno sforzo minimo, e soprattutto il livello dell’igiene resta sempre al massimo.

Quando si effettua la macinazione della carne, è indispensabile che la temperatura sia la più bassa possibile per essere sicuri che non ci siano alterazioni delle proteine e delle proprietà organolettiche del taglio prescelto.

Una macchina tradizionale, durante la triturazione tende a riscaldare la carne, ed in alcuni casi ne altera la consistenza in modo significativo. Operando in ambiente refrigerato, la coagulazione del sangue è più difficile, e si formano meno incrostazioni complicate da rimuovere.

La forma compatta della macchina si accompagna alla sua stabilità sul punto di lavoro, evitando vibrazioni e spostamenti, limitando al tempo stesso l’allentarsi delle lame.

Ogni macchina è costruita nel pieno rispetto delle normative CE sia in materia di sicurezza per l’operatore, che di igiene del prodotto.

Dal punto di vista del servizio, ogni prodotto usufruisce di un programma per i ricambi capillare che copre tutte le parti soggette ad usura.

I due modelli 22r e 32r si distinguono per le differenti portate, rispettivamente di 250kg/h e 450kg/h e sono personalizzabili in due versioni: Enterprise e Unger. La prima con 1 piastra ed 1 coltello in acciaio inox autofilante e la seconda a 5 pezzi.

I controlli motore sono marcia, arresto ed inversione per risolvere rapidamente tutti i piccoli problemi che si possono manifestare in lavorazione.

Tritacarne Minerva 22 A/E22 R

Pensato per produzioni di medio volume, si attesta sui 250 kg/h, è stato progettato per andare incontro alle esigenze di una lavorazione effettuata nel pieno rispetto delle metodologie richieste dall’HACCP. La struttura compatta permette di effettuare la lavorazione direttamente sul banco, in modo che la clientela possa vedere bene il processo.

Le dimensioni contenute e la robustezza della costruzione la rendono ideale per le piccole produzioni, come l’alimentare al dettaglio e persino la ristorazione, con il massimo della praticità e semplicità.

Le macchine sono certificate CE sia per quanto riguarda le norme in materia di sicurezza che quelle di igiene per rispondere a perfezione alle esigenze del pubblico e degli operatori.

Dal punto di vista costruttivo sia la carrozzeria che la tramoggia sono realizzate in acciaio inox, assemblate in maniera semplice per permettere uno smontaggio ed una pulizia semplici.

Disponibile in due versioni, Enterprise e Unger è dotato di un motore ventilato per uso continuo e controlli per marcia, arresto ed inversione per la risoluzione di ogni piccolo problema in lavorazione.

La versione Enterprise si presenta con 1 coltello ed una piastra in acciaio inox autofillante.
La versione Unger invece è a 3 pezzi per il 22

Grazie al sistema di refrigerazione non si interrompe la catena del freddo, stroncando la proliferazione della flora batterica eventualmente presente nella carne.

Dal punto di vista della resa dell’alimento, la lavorazione a freddo non intacca il sapore e l proprietà organolettiche della carne, senza alterarne in particolare l proteine ed il colore, che è un fattore molto importante per il cliente finale.

Grazie alla soluzione a bassa temperatura, inoltre il tritacarne si presta benissimo ad un uso frequente ma discontinuo, perché non c’è necessità di smontare la bocca e riporla in frigorifero per la conservazione asettica.

Destinato all’uso al banco, il tritacarne ha un sistema refrigerante silenzioso, con un compressore ermetico controllato da un termostato elettronico molto sensibile, ed è caricato con una miscela di gas refrigerante ad impatto zero per l’ambiente.

Il servizio dei ricambi allunga la vita utile del tritacarne permettendo il pronto rimpiazzo delle parti usurate o danneggiate.

Tritacarne AMB T 22/32

Disponibili in 4 modelli diversi, Polo, Ice, Alaska e Alask Rav sono progettati per il mantenimento della catena del freddo durante la lavorazione della carne al fine di mantenere bassa l’attività della carica batterica naturalmente presente nel prodotto e per offrire un lavorato di alta qualità.

Con volumi trattati che vanno dai 280/300 Kg/g pr le versioni 22 fino ad arrivare ai 550 kg/hg per quella 32, sono l’ideale per essere montati direttamente sul banco di macelleria, grazie alle dimensioni contenute e alla facilità di impiego.

La plancia è frontale e leggibile per colori e con un pratico display per i programmi, mentre il bloccaggio di sicurezza del gruppo di macinazione è laterale. Il motore è disponibile sia in versione monofase che trifase per adattarsi all’impianto e ai volumi trattati.

Ottimi per ristorazione, macelleria al dettaglio e supermercato, sono completamente realizzati nel pieno rispetto delle norme per l’HACCP e quelle CE in materia di sicurezza ed igiene, con componenti in acciaio inox e lubrificazione degli ingranaggi sicura e senza possibilità di contaminazioni.

Tutte le parti sono smontabili per la pulizia in completa sicurezza, e la zona di carico è protetta con un coperchio di plexiglas asportabile per la pulizia.

È disponibile il sistema di taglio Unger a 3 o 5 elementi e si può aggiungere una hamburgatrice come opzione.

La macinazione a freddo previene la proliferazione della flora batterica e permette un uso anche discontinuo senza dover smontare nessuna parte del gruppo di lavorazione.

La disponibilità dei ricambi garantisce la lunga durata del tritacarne ed il rapido rimpiazzo delle parti usurate.

Tritacarne Refrigerato Bizerba TE 32 R

Concepito per essere montati direttamente sul banco per consentire l’instaurarsi di un rapporto di fiducia fra il cliente e il macellaio, indispensabile per gli operatori al pubblico, si presta ottimamente per medie produzioni e supermercati.

Le normative relative alle pratiche HACCP sono state tradotte in una macchina perfettamente efficiente ed in grado di operare a bassa temperatura per non interrompere la catena del freddo anche in caso di un uso discontinuo.

Molto vantaggioso per chi deve essere in grado di rispondere rapidamente ad una richiesta, il sistema non ha bisogno di essere smontato quando non è in uso, perché la flora batterica viene tenuta bassa grazie al freddo.

Si tratta di un tritacarne refrigerato in cui tramoggia, bocca interna a temperatura e collo di alimentazione sono mantenuti a controllata grazie ad un termostato regolabile.

Le parti smontabili sono facili da pulire e da rimuovere in tutta sicurezza, seguendo le procedure riportate nelle istruzioni. Il coperchio in plexiglas antiurto si può rimuovere pr igienizzarlo a fondo.

Il sistema di raffreddamento è silenzioso per facilitare una collocazione al pubblico e il rivestimento, la tramoggia, il convogliatore oltre a coclea e volantino sono realizzati in acciaio inox AISI 304, adatto per il trattamento degli alimenti.

La lavorazione a freddo, che avviene con sistema di taglio Enterprise 32, consente di non alterare le proprietà organolettiche della carne macinata, e di mantenere intatto il colore ed il sapore, non modificandone le proteine.

Il tritacarne è completato da una hamburgatrice verticale ed un tavolino in acciaio inox con ripiano estraibile e ruote frenanti.

La plancia di controllo ha comandi di marcia avanti, stop e marcia indietro e bassa tensione, necessari per i piccoli interventi in fase di lavorazione del macinato.

Il volume lavorabile a pieno regime è di 500 kg/h con una temperatura indipendente da quella ambientale, mantenuta con un compressore assolutamente silenzioso. Il tritacarne refrigerato si alimenta con corrente trifase.

Il servizio ricambi garantisce la lunga durata della macchina e la rapida sostituzione delle parti danneggiate.